Area Clienti
attendere prego Aggiornamento in corso...Utente inesistente o non ancora abilitato

La tecnica "Chesterfield"

Storia e tecnica del divano Chesterfield

Il modello di divano "chesterfield" (o "chester", come in italia comunemente si abbrevia) prende il nome dall'omonima città inglese in cui sembra essere stato realizzato per la prima volta nella prima metà del 1800, per evadere la richiesta di un divano particolarmente comodo, sontuoso e "ricco", fatta del signore di quella Città.

Dettaglio rifiniture chesterfield

L'innovazione apportata dal modello Chesterfield consiste nell'utilizzo di "vere" imbottiture per le sedute e gli schienali, permettendoci di definirlo come il "primo divano moderno".

La tecnica utilizzata sul rivestimento di questo divano è nata nel 1800 circa e si chiama "capitonné"; essa è caratterizzata dal fatto che il rivestimento viene applicato alla struttura dopo aver realizzato una serie di piegoline trasversali; tali piegoline vengono poi fissate e tenute in sede tramite l'utilizzo di bottoni-tiranti, posizionati regolarmente, all'incrocio delle piegoline stesse, costituendo il tipico aspetto a losanghe di questo modello.

Si tratta di un divano conosciuto in tutto il mondo, e che inizialmente - per i costi del periodo - ha caratterizzato all'inizio gli arredi delle classi più abbienti, ma l'evoluzione dell'industria oggi consente di abbordare materie e attrezzature a prezzi accessibili praticamente a tutti.

I nostri prodotti vengono realizzati utilizzando artigianalmente le stesse tecniche classiche, e usando le materie prime di qualità che si trovano nella migliore relazione tra qualità e prezzo.